ragdoll

Ragdoll, il gatto che sembra una bambola

Ragdoll, letteralmente bambola di pezza, così si chiama questo splendido gatto dal manto davvero particolare.

I primi esemplari

Josephine è considerata all’unanimità la capostipite dei gatti Ragdoll. Era una gatta bianca d’Angora dal temperamento davvero docile. Dal suo accoppiamento con un Sacro di Birmania ebbe origine una prima cucciolata che portò poi ai Ragdoll. Josephine partorì più cucciolate e alcune di queste furono acquistate da Ann Baker che trovò straordinaria l’indole di questi gatti, tutti provvisti di grande calma e carichi d’affetto. Ann Baker iniziò quindi una selezione ed un allevamento con norme molto rigide e registrò il marchio Ragdoll come tale. Fu la Baker ad apporre il nome di bambola di pezza a questi esemplari, proprio per il loro carattere estremamente conciliante e pacato.

Ragdoll ®

Il nome registrato fu quindi ad uso esclusivo della Baker fino al 2005 quando il marchio non fu rinnovato. Il riconoscimento della razza avvenne nel 1992 ma nessun altro allevatore, se non appartenente all’IRCA, poteva vantare il diritto di utilizzarne il nome. Per questo motivo, prima del 2005 molti Ragdoll non riconosciuti presero il nome di Ragamuffin, che però si distinguono dai Ragdoll per alcuni standard, quali, per esempio il colore degli occhi che possono variare dal blu. Inoltre ai Ragamuffin è riconosciuta l’eterocromia, ovvero la possibilità di avere gli occhi di colori diversi l’uno dall’altro.

Carattere e caratteristiche

Abbiamo già detto del loro temperamento dolce e incredibilmente mansueto, quanto al loro aspetto anche questo rispecchia, in parte, le sembianze da bambola. I loro occhi, esclusivamente blu intenso sono grandi e ovali, con una leggera inclinazione in alto.

La loro dimensione è a volte paragonabile a quella dei Maine Coon perché possono essere molto grandi e raggiungere anche i 10 kg di peso, con le dovute differenze tra maschi e femmine.

Il colore del pelo

I Ragdoll hanno colori molto particolari che appartengono alla categoria dei pointed, la stessa dei siamesi. Si accettano il:

  • rosso
  • seal
  • chocolate
  • blu
  • lilla
  • crema

con tutte le variazioni lynx e tartarugato. È assai curioso che la colorazione nel pelo dei cuccioli sia lenta e variabile da settimane ad anni. La tonalità e il colore del Ragdoll può infatti cambiare fino al terzo a quarto anno d’età.