perché i gatti leccano e poi mordono

Perché i gatti leccano e poi mordono?

Vi siete mai chiesti perché i gatti leccano e poi mordono? Non vi è mai successo? Noi pensiamo di sì e allora proviamo a spiegarvi una delle tante ragioni che si nasconde nel meraviglioso mondo felino.

Il grande equivoco

I gatti sanno essere discreti e delicati e nella loro delicatezza e con il loro silenzio riescono comunque a comunicare. Solo che non sempre è facile capire i messaggi che i nostri gatti ci mandano e assecondarli per evitare di dar loro inutili fastidi. Soprattutto non è facile comprendere quei comportamenti equivoci che troppo spesso noi umani interpretiamo non solo in modo sbagliato ma in modo totalmente opposto. Un tipico esempio è la spiegazione che ci diamo (o che non ci diamo) del perché i gatti leccano e poi mordono.

Perché i gatti leccano e poi mordono

Siamo abituati, da sempre, ad interpretare le leccate del nostro animale come dei baci, un segnale affettuoso e una manifestazione d’amore ma non è proprio così. Quindi, perché i gatti leccano e poi mordono? Anzitutto: se poi ci mordono vuol dire che qualcosa non va nel verso giusto, perché il morso, anche leggero è un chiaro segnale di “stop”. Anche le leccate possono equivalere allo stesso avviso. I gatti leccano prima di mordere per avvisare il loro amico umano che la cosa, in quel momento non gli è gradita. E quindi, in modo delicato, ci avvisano del loro fastidio per prevenire il morso, che sicuramente non è la loro prima intenzione.

Ci rendiamo conto che non è facile interpretare il silenzioso linguaggio del gatto ma provare a capirlo è il primo passo per una buona convivenza e per evitare spiacevoli morsi.

Riconoscere i baci

Nel caso di cui parliamo il punto principale è riconoscere quindi il tipo di leccata del gatto per capire quando si tratta di baci e quando si tratta di un chiaro segnale di “stop, fermati, mi stai dando fastidio”.